nursindasti

Vai ai contenuti

Menu principale:

                                           28 Marzo 2017
Nursind Asti protagonista a Roma
al congresso RN4CAST "I livelli di Staffing e le cure mancate"

                                      articolo
Venerdì 21 Aprile 2017 solo al  Pomeriggio presso il
Polo Universitario Asti Studi Superiori, Piazzale Fabrizio de André

Corso ECM 5,6 crediti     numero accreditamento: 3174-188431

Professioni sanitarie e assicurazioni sulla responsabilità.
L'obiettivo del corso è quello di approfondire, in modo critico, le tematiche dell’assicurazione professionale e della tutela legale declinandole sulla casistica professionale.      vedi locandina

Partecipanti ammessi: 99         Iscritti al Sindacato Nursind : GRATUITO
                                                   Non Iscritti al Sindacato Nursind: € 10,00

Iscrizioni on line sul sito della Pegaso Lavoro
Il 28 Febbraio 2017 è stato approvato il DDL A.S. n. 2224 (cosiddetto DDL Gelli),
"Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonchè in
materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie"

L'Art. 10, in estrema sintesi, obbliga gli esercenti le professioni sanitarie a dotarsi di una Assicurazione Professionale ".....ciascun esercente la professione sanitaria operante a qualunque titolo in aziende del Servizio Sanitario Nazionale ..... provvede alla stipula,
con oneri a proprio carico, di una adeguata polizza di assicurazione....."

Al fine di evitare disagi, NurSind ha deciso di provvedere alla stipula per i propri iscritti
che LAVORANO IN AZIENDE DEL SSN (a partire dal mese di Maggio 2017) di una Assicurazione Professionale con Willis a fronte di una quota associativa mensile di euro 10,50 per 12 mensilità.
La polizza prevede la copertura dei massimali di risarcimento previsti dalla legge
(un importo pari a tre volte lo stipendio annuo lordo del professionista) e
una tutela legale di 10 mila euro.
Una retroattività di 10 anni e una ultrattività (copertura post pensionamento) di 10 anni.

Per gli Infermieri iscritti al NurSind Asti che lavorano nella sanità privata, cooperative e
liberi professionisti la quota associativa rimarrà invariata (8 euro mensili per 12 mensilità).
Per questi Professionisti che vogliono Assicurarsi rimane sempre valida l'assicurazione
RC professionale + tutela legale Willis da 48 euro (42 li paga l'assicurato e 6 euro li mette Nursind)
                                 13 Marzo 2017

HA INIZIO LA CAMPAGNA FISCALE.



E' già possibile prendere un appuntamento presso l'ANMIL per fare il 730
(GRATIS per gli iscritti NurSind)
Potete contattare la Sig.ra Enrica ai seguenti numeri 0141 531006 - 334 6691777
L'ANMIL si trova in Via Lina Borgo 10, Asti ed effettua i seguenti orari:
Lunedì e Mercoledì dalle 8.30 alle 14 e dalle 14.30 alle 18
Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 08.30 alle 14.00
Sabato dalle 8.30 alle 12.00.

                                                                elenco documenti per il 730
Evento ECM  F.A.D.   n.3174-183075   10 crediti
L'accidente Cardiaco  

data: 31 dicembre 2017       Partecipanti ammessi: 10000

Costo iscrizione: Iscritti al sindacato Nursind: GRATUITO
                           Non Iscritti al sindacato Nursind: € 10,00

All’ospedale di Asti pronto soccorso al collasso                                03.01.2017
            



10 Novembre 2016

Firmato l'accordo per le progressioni economiche orizzontali per i lavoratori del comparto dell'ASL AT.

18 Ottobre 2016  
Manager paperoni, Infermieri a stecchetto.

NurSind all'attacco di Saitta: "Aumenta i compensi dei direttori, mentre gli stipendi degli operatori sono fermi da sette anni".
Scetticismo anche sulle assunzioni promesse.  
  lettera all'Assessore Saitta                  
                                                     leggi l'articolo

24 settembre 2016
Rinnovo contratti:
NurSind dichiara
lo stato di agitazione per lo sciopero
degli Infermieri.

ARAN - Roma 14/07/2016
Accertamento della Rappresentatività triennio 2016 - 2018:
con un grande balzo in avanti NurSind sale
al 5° posto tra le sigle rappresentative.

  vedi comunicato                      DATI RAPPRESENTATIVITA' 2016-2018
04 Luglio 2016
Sovraffollamento del Pronto Soccorso di Asti: situazione insostenibile!
Nursind: intervenire subito prima che sia troppo tardi.

02 Giugno 2016

Piemonte:
gli Infermieri denigrati e
le scuse che non arrivano!



Torino 12 Maggio 2016
In occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere

il Coordinamento Nursind Piemonte ha organizzato

e realizzato per il 12 maggio un sit-in davanti

all’ingresso dell’Ospedale Molinette di Torino.


                                                                                        continua










             
                Asti, 20 Dicembre 2015

NurSind dona un Defibrillatore
 alla Polisportiva Refrancorese




Scopri i vantaggi della
Convenzione riservata ad
Infermieri, Ostetriche e Coordinatori iscritti Nursind .


Convenzione
con 
UniPegaso 
per i 

Master

Universitari 

Anno

Accademico

2015-2016 


Per accedere alle info 

ed ai moduli di iscrizione


Clicca qui

Torino, 03 Febbraio 2016   
        
 

Secondo la Regione Piemonte 
gli infermieri sono in esubero, 
il Nursind insorge: è un insulto!



Nursind Piemonte:
 tolleranza zero contro le infrazioni sui riposi !

Il 25 novembre 2015 è arrivato, inesorabilmente. 
E il sistema sanitario non ha la soluzione al problema della garanzia dei riposi ai lavoratori.
Le Aziende stanno diffondendo comunicazioni interne che si muovono su interpretazioni che cercano di forzare il senso della norma evocando l'interruzione di pubblico servizio o la sospensione del risposo anzichè la sua interruzione non hanno valore in quanto derivano da disposizioni aziendali e non da fonti legislative.
A questo proposito il sindacato infermieristico annuncia di voler puntualmente segnalare all'Ispettorato del Lavoro ogni violazione di cui venga a conoscenza, per far sì che le Aziende finalmente attuino delle politiche di gestione del personale che le porti ad essere adempienti rispetto alle normative del lavoro; e per fare questo il passo indispensabile è procedere a nuove assunzioni.


28 novembre 2015
Gli infermieri a Roma per il contratto e contro lo sfruttamento
  

Gli infermieri manifestano per il rinnovo del contratto:
contro lo sfruttamento, il demansionamento e la decapitalizzazione dei professionisti.

                                                ..... continua                  
Si è tenuto a Lecce dal 5 al 7 novembre 2015 il 
VI Congresso Nazionale NurSind.
“Organizzazione del lavoro e organizzazione sindacale:quale futuro per l’infermieristica?”

300 delegati provenienti dalle varie Segreterie d'Italia hanno votato 
per il rinnovo degli organi statutari nazionali.

Questi i risultati:    
Direzione Nazionale:
Andrea Bottega (Vicenza) Segretario Nazionale,
Daniele Carbocci (Pisa) Segretario Amministrativo, 
Donato Carrara (Bergamo), Salvatore Lo Presti (Alessandria), Salvatore Vaccaro (Catania), Osvaldo Barba (Caltanissetta), Stefano Giglio (Udine), Romina Iannuzzi (Avellino), Paolo Porta (Firenze).
   Revisori dei Conti: Vincenzo Neri, Enrico Del Villano, Silvia Buccarelli         Collegio dei Provibiri: Claudio Cullurà, Flavia Loredana Di Lalla, Massimo Latella


27 Luglio 2015
Nursind: 
necessario indicare l'esatta qualifica del personale 

Nursind scrive ai ministri competenti affinché si attivino per definire una modalità unica sul territorio nazionale per l’individuazione delle varie figure che lavorano in sanità. Nursind propone di istituire una divisa unica con un unico colore o un’etichetta ben visibile stampata sulla divisa di tutto il personale con la dicitura della propria qualifica (Infermiere, Medico, OSS, Tecnico, ..... )

27 Luglio 2015
NurSind dichiara lo stato di agitazione: 
contratto, demansionamento,organici 
lavoro usurante al centro della mobilitazione.



ELEZIONI RSU 2015 
 a livello Nazionale

Premiati i sindacati autonomi. 
Nursind il sindacato che in percentuale
 ha avuto il maggiore aumento (+17%).

Nursind, per l’azione sindacale svolta
 e per il crescente consenso che riscuote tra gli infermieri, è dunque associazione di riferimento per le questioni infermieristiche
 in ambito sindacale.

Roma 3 Novembre 2014   Sciopero del NurSind 


  le motivazioni   



Grazie a Tutti i colleghi che sono venuti a manifestare davanti  Montecitorio
ed ai colleghi che costretti a lavorare ci hanno consentito di partecipare !


                   Video                                            l'esperienza "umoristica"                            


I Dati OCSE 2014 confermano : In Italia tanti medici e pochi infermieri


Sono stati resi noti i dati di statistica sanitaria 2014 OCSE che si riferiscono al 2012 dei 34 paesi aderenti.

In Italia, nel 2012, c'erano 6,4 infermieri per 1000 abitanti contro la media dell' 8,8 che ci collocano al 22° posto e 

ci fanno primeggiare invece per quanto riguarda il numero dei medici per 1000 abitanti, 3,9 contro i 3,2 collocandoci all'8° posto in classifica generale.

Facendo due conti mancano 150000 infermieri ed abbondiamo invece di 42000 medici


09 Gennaio 2014

Rinnovi contrattuali del pubblico impiego:
“disponibili alla contrattazione solo se disponibili anche risorse economiche. No ad un contratto solo normativo."


continua...


01 GIUGNO 2014

NurSind risponde alla lettera aperta di Renzi ai dipendenti pubblici


COMUNICATO STAMPA


17 Ottobre 2013

NurSind, unico sindacato italiano di soli infermieri
ha acquisito le prerogative sindacali di Rappresentatività.

Il Segretario Nazionale Andre Bottega commenta  con soddisfazione
“Si raccolgono ora i primi frutti  degli sforzi fatti in questi anni;
Un risultato che premia il lavoro svolto dai numerosi colleghi infermieri che hanno preso piena consapevolezza che è necessaria una svolta nella rappresentanza e nella valorizzazione della nostra professione.”  
Non mancano motivi di rammarico. “E’ in parte un frutto amaro giungere ai tavoli contrattuali nel momento in cui il Governo decide di continuare con il blocco dei trattamenti economici a tutto il 2014 e stabilizzando la vacanza contrattuale per il triennio 2015-2017. Ciò significa, di fatto, bloccare la contrattazione e gli stipendi per 8 anni !
In questa situazione – conclude il segretario nazionale – è per noi impossibile procedere all’apertura di qualsiasi trattativa di soli aspetti normativi.”          La perdita del potere d’acquisto dei salari, le numerose riorganizzazioni, il blocco del turn over, le sempre maggiori responsabilità professionali chiedono un’adeguata remunerazione e una seria e forte presa di posizione contro le attuali politiche del pubblico impiego, che può essere rilanciata oggi solo da un sindacato autonomo e indipendente.




22 OTTOBRE 2013  -

Legge stabilità.

Nursind: “Tagli inaccettabili ”.





“In nome della “stabilità” si estendono il blocco delle retribuzioni pubbliche e i limiti al turn over del personale.

Ci dovremmo sentire in colpa perché siamo dipendenti pubblici e
garantiamo un pubblico servizio?”.

“I nostri stipendi sono tra i più bassi d’Europa".


comunicato stampa

Torna ai contenuti | Torna al menu